Fridays For Future Udine

Fridays For Future Udine

Il 20 agosto 2018 una ragazzina svedese dalle lunghe trecce dorate chiamata Greta Thunberg dà vita, quasi inconsciamente, al più grande movimento globale contro il cambiamento climatico chiamato “Fridays For Future”, una famiglia questa che lotta a favore dell’ambiente in modo pacifico e senza la rappresentanza di alcuna bandiera. Noi di Fridays For Future Udine non siamo altro che un tassello di questo maestoso e imponente puzzle, formatosi a partire dall’amore e dal desiderio di lottare per salvare il pianeta in cui viviamo.

Il nostro obbiettivo è quello di diffondere gli allarmi della comunità scientifica alla società, la nostra voce arriva dalle piazze e dalle assemblee pubbliche, noi siamo voi, le vittime dell’inquinamento e della devastazione di territori naturali, causati da un sistema che mette in primo piano il profitto piuttosto che il valore della vita.

La creazione di un sistema economico circolare che valorizzi una produzione fondata sul rispetto dell’ambiente e sulla giustizia climatica e sociale, il finanziamento dell’istruzione e della ricerca che propongano modelli alternativi di sviluppo e la decarbonizzazione della produzione di energia, effettuata dal nostro Paese, nel minor tempo possibile, rappresentano alcune delle azioni che devono essere compiute al fine di raggiungere l’ultimo obbiettivo di questo movimento mondiale, cioè salvare il mondo dalla catastrofe climatica arrestando l’aumento della temperatura terrestre a 1,5 °C.

Lo sciopero mondiale a favore del clima svoltosi il 15 Marzo ha rappresentato il punto di partenza, dal quale si sono poi sviluppate numerosissime mobilitazioni orientate all’attuazione di azioni concrete. Ogni venerdì, infatti, nelle varie piazze del mondo, compresa quella di Udine, molti giovani attivisti protestano mediante sit-in e manifestazioni “green” cercando di riscattare quel futuro che gli è stato avidamente rubato. Mediante la partecipazione ad eventi contro le devastazioni ambientali e all’organizzazione di iniziative locali, speriamo graualmente, di sensibilizzare la popolazione ad adottare stili di vita ecosostenibili e di far si che la nostra voce venga ascoltata da coloro che si trovano alla guida del nostro Paese.

Continueremo a partecipare agli scioperi mondiali e alle diverse mobilitazioni a favore dell’ambiente come la mobilitazione europea di Fridays For Future ad Acquisgrana che si svolgerà il 21 giugno o al campeggio europeo di Fridays For Future a Losanna a fine luglio.

Le assemblee locali pubbliche aperte a tutti e l’utilizzo dei social media come Instagram e Facebook reppresentano il principale strumento di confronto e di raccolta delle idee dove ognuno è libero di esporre il proprio parere e di proporre nuove iniziative che possano contribuire a migliorare la vita del nostro pianeta.

Per concludere, quindi, la frase che può meglio riassumere l’idea che sta alla base di questo movimento globale indipendente è quella di Sergio Bambrén: “Ogni individuo ha il potere di fare del mondo un posto migliore“.